Ecocentro

L'ecocentro o centro di raccolta, costituisce il luogo dove i rifiuti, già differenziati dagli utenti nelle proprie abitazioni, vengono suddivisi in attesa di essere trasferiti ai vari centri di recupero.

Il Testo unico Ambietale (D.Lgs 152/2006) all'articolo 183 comma 1 lettera mm definisce centro di raccolta "l'area presidiata ed allestita, senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, per l'attività di raccolta mediante raggruppamento differenziato dei rifiuti urbani per frazioni omogenee conferiti dai detentori per il trasporto agli impianti di recupero e trattamento".

Nell'ottica di una gestione integrata di rifiuti il ruolo dell'ecocentro diventa irrinunciabile creando al cittadino e alle aziende la possibilità di conferire i rifiuti voluminosi e quelli per i quali non è previsto un circuito di raccolta. Soprattutto nel caso di un servizio di raccolta domiciliare, in seguito alla rimozione dei cassonetti distribuiti sul territorio, la necessità dell'ecocentro si fa maggiormente pressante, al fine di far fronte in maniera adeguata ad eventuali necessità straordinarie dell'utente.

CiĆ² facilita il recupero di frazioni particolari, quali legname, inerti, ingombranti, ecc. Ad ogni centro di raccolta è possibile portare varie frazioni, riciclabili e non.
Alcune cose che si possono conferire all' ecocentro sono: Ecocentro

Anche nel caso di carichi straordinari di rifiuti che non possono essere, per determinate tempistiche, oggetto di ritiro porta a porta, l'ecocentro si configura come un fondamentale strumento di appoggio.

Sito realizzato da Trovò Giacomo e De Paula Bruno